ArticoliDipintiLa Fondazione Sorgent Group

Madonna col Bambino del Sassoferrato da sempre l’emblema della fede nella forma più pura e innocente

Madonna col Bambino, Sassoferrato, Collezione Fondazione Sorgente Group Valter Mainetti

La Fondazione di Valter Mainetti ci porta nel seicento con il mirabile dipinto Madonna col Bambino e la purezza dello stile di Giovanni Battista Salvi, detto il Sassoferrato nella puntata dal titolo L’apparente evidenza della serie Dieci Capolavori della Fondazione Sorgente Group in cinque secoli.

Il Direttore scientifico della Fondazione Sorgente Group, fondata da Valter e Paola Mainetti, prende in esame il quadro, mettendone in evidenza i particolari stilistici e raccontando lo stile quieto ed equilibrato di tutta la produzione del Sassoferrato, di cui questa Madonna col Bambino è uno dei soggetti più classici e di mirabile bellezza.

Nel video Claudio Strinati sottolinea che tutta la celebratissima produzione del Sassoferrato si contraddistingue per le cromie nitide e sintetiche e per il disegno purissimo arricchito di una carica di emotività che stupisce. Secondo Strinati, il garbo, l’educazione e la compostezza che emana il dipinto Madonna col Bambino rappresentano un paradigma della pittura seicentesca italiana.
Non vi è dubbio che il Sassoferrato sia stato allievo del Domenichino alla fine degli anni 30 del Seicento ma troviamo nella sua forma figurativa una sensibile influenza raffaellesca, riscontrabile in quella tenerezza, quella dolcezza materna, quella affettuosità e quella delicatissima attitudine del bambino verso la mamma. Per Strinati in questa opera leggiamo la buona educazione e il buon gusto dei costumi della classe dirigente del Seicento ed una connessione fortissima con la purezza francescana e con la profonda fede religiosa del Sassoferrato.
Commuove lo sguardo del Bambino che posa la testa su sua madre, gentile, sorridente, garbato e lo sguardo discreto della Madre. Ma questa è l’Arte del Sassoferrato: il garbo che attesta un modello di maturità espressiva veramente cospicua, che sa far uso sapiente di superfici levigate di colore compatto insieme alla maestria del disegno dal vero.
Tutte le riproduzioni del Sassoferrato sono caratterizzate da una qualità d’esecuzione altissima, che pone il Salvi in controtendenza rispetto agli artisti a lui contemporanei, che preferivano delegare ai propri allievi le riproduzioni.

 

Summary
Madonna col Bambino del Sassoferrato da sempre l’emblema della fede nella forma più pura e innocente
Article Name
Madonna col Bambino del Sassoferrato da sempre l’emblema della fede nella forma più pura e innocente
Description
La Fondazione di Valter Mainetti ci porta nel seicento con il mirabile dipinto Madonna col Bambino e la purezza dello stile di Giovanni Battista Salvi, detto il Sassoferrato nella puntata dal titolo L’apparente evidenza della serie Dieci Capolavori della Fondazione Sorgente Group in cinque secoli.
Author
Publisher Name
Valter Mainetti Blog
Publisher Logo

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Articoli